citrino-novembre-melina
Curiosità

La Pietra del Mese: a Novembre il Quarzo Citrino

Meravigliosa gemma trasparente dalle fresche tonalità agrumate, il Citrino è conosciuto e apprezzato fin dall’antichità.

Il Citrino è una varietà macrocristallina di quarzo, la cui gamma di colori si estende dal giallo limone al giallo oro fino a ricoprire anche le nuances arancio mandarino e rosso Madeira.

Il significato del nome Citrino deriva dal greco citron, ossia cedro, e dal latino citrus. In entrambi i casi, si fa riferimento alla famiglia degli agrumi, di cui fanno parte il cedro, il limone e l’arancia, dei quali la pietra ha i colori.

Il quarzo Citrino, dotato di colori e trasparenze particolarmente pregevoli, viene usato come gemma o pietra ornamentale da oltre tremila anni. Già nell’antica Grecia, il Citrino era una pietra amata e popolare, ma è solo a partire dal primo secolo d.C. che i Romani iniziano a lavorarlo come gemma. Nel 1546 il nome “Citrino” è stato per la prima volta associato ai quarzi gialli.

Gli antichi credevano che il quarzo Citrino fosse la materializzazione del Sole e gli attribuivano grandi poteri ed infatti era utilizzato come amuleto per attrarre ricchezza e fortuna negli affari e nel lavoro.

Il quarzo Citrino si trova in rocce vulcaniche, spesso nelle cavità, formando geodi, ma anche in vene quarzifere ed i principali giacimenti si trovano in Brasile, Madagascar, Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna, Spagna, Russia e Birmania.

Al quarzo Citrino viene attribuita la capacità di stimolare la digestione e sollecitare il metabolismo favorendo l’attività dello stomaco, della milza e del pancreas. Inoltre si ritiene che rafforzi il sistema nervoso e immunitario, favorisca il funzionamento dei reni e prevenga la formazione dei calcoli. Infine, dal punto di vista fisico, gli si attribuisce un’azione disintossicante: si pensi che fin dai tempi antichi il Citrino era usato come protezione dai veleni e dalle turbe psichiche.

Questa pietra poi aumenta l’energia di guarigione del corpo fisico e apre la mente cosciente all’intuizione: è un cristallo energizzante, tonificante, contro la stanchezza cronica.

Tradizionalmente ha inoltre il potere di portare leggerezza, buonumore, allegria alla persona che lo porta addosso. Il Citrino è infatti associato al terzo Chakra, quindi all’umore, alla relazione, alle emozioni e alla digestione stessa. Allevia la tristezza e lo stress, porta una visione ottimistica del corso della vita ed ancora, è utilizzato per migliorare i rapporti sociali e compensare una certa introversione.

Le proprietà più note del Citrino sono però legate alla prosperità ed infatti è conosciuta anche come pietra dei mercanti.

Per la sua capacità di attivare il plesso solare, la sede della volontà, aiuta a essere decisivi e concreti su ciò che si vuole portare nella propria vita. Emana calore e conforto, rafforza la nostra aura e agisce come una calamita attraendo verso chi lo porta il meglio sul piano materiale e sul più nobile piano spirituale; aumenta l’autostima e la fiducia in se stessi.

Inoltre promuove il senso di individualità, la sicurezza e il coraggio di vivere, chiarendo il proprio pensiero e favorendo il confronto col prossimo e la risoluzione dei conflitti. Dona una maggiore capacità di espressione, stimola l’attività cerebrale e migliora l’attenzione, rendendo più vivida la propria immaginazione.

Ma non è ancora finita! Il quarzo Citrino infonde gioia e rende dinamici, aiuta a superare la depressione, riporta tranquillità e pace, fa emergere il bisogno di cambiamento e di nuove esperienze e la volontà di realizzazione personale. È infatti consigliato alle persone indecise, tendenti alla riflessione più che all’azione.

Ed allora buon Novembre Citrino a tutti!!!

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.